unione italiana ornitofili unione italiana ornitofili
Il Forum UIO
 
FAQ :: Cerca :: Lista degli utenti :: Gruppi utenti :: Registrati
Profilo :: Messaggi Privati :: Login

LE COCORITE O PAPPAGALLINI ONDULATI.

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Psittacidi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Allevatore



Registrato: 22/06/09 20:28
Messaggi: 14
Località: sicilia

MessaggioInviato: Gio Lug 02, 2009 6:22 pm    Oggetto: LE COCORITE O PAPPAGALLINI ONDULATI. Rispondi citando

Il pappagallo ondulato selvatico vive in gruppi erratici che cercano costantemente erbe da seme e altri vegetali, in un ambiente pressocchè arido: l'entroterra dell'Australia.
Gli stormi raramente si fermano in un solo posto, ma le singole coppie invece si, allorchè devono nidificare, solitamente in cavità tra le piante che non imbottiscono.
Questo simpatico pappagallino fu introdotto nello stato di cattività nella prima metà del Diciannovesimo secolo.
Oggi è uno degli uccellini più allevati nel mondo, in quanto si adatta a qualsiasi tipo di clima ed è abbastanza resistente. Per quanto riguarda la sua conformazione possiamo dire che il pappagallino ondulato misura circa diciotto centimetri, compresa la coda. Come già detto nei colori. Il tipo ancestrale è di colore verde con striature nere, ma in cattività sono nate diverse mutazioni, che in termini molto semplicistici si possono riassumere in questi colori: azzurro, cobalto,blu, giallo e bianco e sfumature del verde ovviamente. Il dimorfismo sessuale è ravvisabile nel becco, o meglio in quella piccola protuberanza che lo sovrasta: nel maschio è di colore azzurrognolo , mentre nella femmina è bruna.
In genere il pappagallo ondulato è facilmente adattabile, ma è sempre meglio offrirgli una gabbia che non sia più piccola di 60 cm, (come le normali gabbie da cova). Dopo questa presentazione dei Pappagallini Ondulati, voglio parlare di questi uccelli in cattività.
Le Cocorite o pappagallini ondulati è facile da trovare, non è difficile curarli e farli riprodurre.
Ama molto partecipare alla vita familiare, stando sulla spalla del suo padrone, ama giocare con qualsiasi oggetto piccolo che si muove, è molto curioso.
Non è per niente vero quello che si dice che non possono stare nell’allevamento con altri uccelli, perché io li ho nella stanza con Inseparabili, Canarini, Verdoni,Verzellini, ecc...questo lo posso garantire. Però bisogna osservare attentamente di tutto ciò che hanno bisogno, sono tra quelli che meglio si adattano alla vita in gabbia.
Proprio per questo sono uccelli che si possono addomesticare e addestrare, ma prima di addestrare un pappagallino dobbiamo addomesticarlo in modo che tra l’uomo e l’animale ci sia fiducia.
Per fare questo bisogna avere un soggetto maschio molto giovane,(ovvero quando le marcature ondulate ricoprono tutta la testa).
Per addomesticarlo bene si consiglia di alloggiarlo in gabbia da solo in modo che non abbia altre Cocorite su cui fare affidamento per la compagnia, ma è chiaro che la compagnia la dobbiamo fare noi, così fanno con noi della “chiaccherata” o qualche gioco, perchè questi uccelli soffrono la solitudine.
Le Cocorite come tutti i pappagalli necessitano molto della compagnia dei suoi simili. Quindi io le addestro con uno schema ben preciso: la 1°settimana la addestro per 1 ora al giorno; la 2°settimana la addestro per 2 ore al giorno continuando per tutto il mese ; a 1° mese comincio a fare uscire la Cocorita dalla gabbia e addestrarla fuori la gabbia sempre per 2 ore circa.
Quando vedo che al mio avvicinarmi alla gabbia la Cocorita non si spaventa (ma per arrivare a questo ci vuole molto lavoro).
Tutto questo che ho appena accennato va fatto con serenità e senza avere premura la Cocorita deve avere fiducia di noi e questo avverrà molto lentamente. Mettendo la mano nella gabbia si fa salire la Cocorita nel dito, dando all'uccello ad esempio una leccornia, un pinolo, verdura ,ecc.... attendendo che la prenda dalle nostre dita.
Accarezzandola parlando con voce molto bassa magari chiamandola per nome se ne a uno, cercando di non fare spaventare l’uccello e meglio farlo da soli , senza la presenza di altri uomini.
Si continua così come o detto precedentemente, solo dopo si può incominciare la seconda parte che consiste a farla volare nella stanza, salire sulla spalla, e fare piccoli esercizi di abilità. Ma ripeto per fare questo ci vuole tanta pazienza, perchè può accadere che stressiamo il pappagallino e ci stressiamo pure noi. Pensando che l'uccello deve fare quello che noi pretendiamo, ma non è così questo non deve accadere.
Ma piano piano e con molto amore si ci riesce.
I pappagallini sono molto intelligenti, e se hanno fiducia di noi si lasceranno addestrare.
Voglio fare una raccomandazione quando facciamo volare i pappagallini nella stanza leviamo tutti i pericoli (per esempio piante velenose, il vetro perché non sapendo che è vetro ci sbatte facendosi male, ecc…) non dobbiamo dimenticare che a casa per addestrare i pappagallini ci sono dei pericoli, ma dettagliamo meglio quali sono questo pericoli a casa ? 1) finestre e porte devono essere chiuse per impedire fughe;
2)vetri e specchi è consigliabile siano oscurati, altrimenti l'animale può sbatterci contro violentemente;
3)i fornelli accesi in cucina possono essere causa di scottatura;
4) contenitori pieni di acqua come lavandini, vasi, wc, vasca da bagno, ecc... possono annegare;
5) le unghia troppo lunghe possono impigliarsi nelle tende ecc...
6) alcune piante sono tossiche se ingerite.
Comunque quando si decide di lasciare volare il pappagallino libero per casa è preferibile essere presenti in modo da evitare che si possa mettere in guai seri.
Come già detto e non finirò mai di dirlo i pappagallini sono uccelli inteligenti e molte volte vengono addestrati a compiere qualche esercizio di abilità.
Sempre con molta pasienza si può insegnare all'animale a tenere degli oggetti nel becco, a spingere magari una piccola pallina o a prendere un oggetto con la zampa come se fosse una mano.
Ma non dobbiamo mai dimenticarci che per addesrtare un pappagallino, deve esserci fra noi e lui un buon legame, un vero e proprio rapporto di “fiducia”. Che tante volte viene a mancare perchè l'uomo vuole sempre sfruttare.
Bisogna passare molto tempo in sua compagnia, avendo molta pasienza, tempo e buona volontà.
Come già citato le Cocorite in commercio si trovano di tutti i colori a accessione del rosso. La Cocorita è un uccello robusto, e poco esigente può vivere anche 20 anni se ben tenuta.
Vi ricordo che per distinguere i sessi e molto facile, il maschio a il colore della cera blu -azzurro; nella femmina a il colore più scura o biancastra, bisogna aspettare 2 mesi circa per vedere il sesso.
Prima di tutto si devono aqcuistare due Cocorite ( che si possono mettere insieme): o due maschi o una coppia, ma mai due femmine.
Il motivo è che loro raggiunta la maturazione litigano per il territorio di riproduzione fino a farsi seriamente male. Ora voglio dire qualcosa per l'acquisto: il mio consiglio non consiste solo nel colore ma soprattutto nello stato di salute: il portamento deve essere vivace, il piumaggio deve essere in ordine non arruffato, il ventre non deve essere gonfio con colorazione anormale, gli occhi devono essere ben aperti e non acquosi, le zampe devono essere del colore della specie senza arrossamenti, le unghia non devono essere lunghe e sporche, il becco deve essere chiuso e il respiro non deve essere affannoso , i colori devono essere lucidi e puliti la Cocorita non deve avere sporco di feci vicino alla cloaca, non deve dormire in pieno giorno.
Tutti questi sintomi citati sono chiare malattie di vario genere.

Saluti da Antonio Rolling Eyes
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
taba85



Registrato: 09/09/09 12:01
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Mer Set 09, 2009 12:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Antonio,
grazie per la scheda, molto utile a chi come me conosce da poco questi piccoli animaletti.
E' da qualche mese che mi informo perche vorrei "allargare la famiglia", e ho letto in molti posti e pure nella tua scheda, che per evitare che gli uccelletti si sentano soli, è preferibile tenerne almeno 2, e fin qui tutto ok, però nella tua scheda, quando parli dell'addestramento, scrivi che è meglio che la coco sia sola ovviamente per evitare distrazioni... cosa consigli, di acquistarne una alla volta (tipo a distanza di qualche mese ) per famigliarizzare prima con una e poi con l'altra? o di tenerle sole solo durante "l'allenamento"? cosi però dovrei acquistare 2 gabbie..
help me!
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Allevatore



Registrato: 22/06/09 20:28
Messaggi: 14
Località: sicilia

MessaggioInviato: Mer Set 09, 2009 2:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

taba85 ha scritto:
Ciao Antonio,
grazie per la scheda, molto utile a chi come me conosce da poco questi piccoli animaletti.
E' da qualche mese che mi informo perche vorrei "allargare la famiglia", e ho letto in molti posti e pure nella tua scheda, che per evitare che gli uccelletti si sentano soli, è preferibile tenerne almeno 2, e fin qui tutto ok, però nella tua scheda, quando parli dell'addestramento, scrivi che è meglio che la coco sia sola ovviamente per evitare distrazioni... cosa consigli, di acquistarne una alla volta (tipo a distanza di qualche mese ) per famigliarizzare prima con una e poi con l'altra? o di tenerle sole solo durante "l'allenamento"? cosi però dovrei acquistare 2 gabbie..
help me!


Se lo devi addestrare a mio avviso deve stare solo.
Se invece devi allargare la famiglia, li puoi mettere a coppia in gabbie da cova x farli riprodurre
Saluti Antonio
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
bioenigma



Registrato: 20/05/12 12:54
Messaggi: 2
Località: Pisa

MessaggioInviato: Dom Mag 20, 2012 1:01 pm    Oggetto: Problema Rispondi citando

Salve,
ho una domanda. Ho due pappagallini ondulati maschio e femmina. Ho cercato di farli riprodurre mettendo la classica cassetta nido circa a febbraio, poi l'ho tolta perchè probabilmente sottoposti a stress da riproduzione. Appena si è rimesso il tempo (1 mese o di più fa) lho rimessa e ora la situzione è questa: la femmina costantemente mi sta dentro il nido, picchietta la base e se per caso esce fuori se mi avvicino rientra immediatamente dentro. Tutti segnali positivi se non fosse che da 2 settimane presenta cloaca gonfia, ma non ha deposto veramente niente!
E' normale?
chiedo perche sono veramente inesperta di questi uccelli.
Grazie
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Allevatore



Registrato: 22/06/09 20:28
Messaggi: 14
Località: sicilia

MessaggioInviato: Dom Mag 20, 2012 3:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, di norma gli Ondulati di Colore a una settimana dell'eventuale accoppiamento la femmina depone il primo uovo. Devo precisare che alcune femmine, soprattutto le giovani alla prima deposizione possono ritardare fino a circa 3 settimane, termine oltre il quale è evidente che qualche cosa non va per il giusto verso e ti consiglio se ti dovesse capitare di rivolgerti ad un veterinario aviario.

Saluti Antonio Rolling Eyes
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
bioenigma



Registrato: 20/05/12 12:54
Messaggi: 2
Località: Pisa

MessaggioInviato: Lun Mag 21, 2012 10:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie mille.
Io non so se è una femmina alla prima deposizione... Sad
Attenderò un'altra settimana e poi la porterò dal veterinario...ma cosa potrebbe essere se non è prossima alla deposizione?
Grazie
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Allevatore



Registrato: 22/06/09 20:28
Messaggi: 14
Località: sicilia

MessaggioInviato: Mar Mag 22, 2012 8:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, potrebbe essere una ritenzione dell'uovo o una falsa gravidanza.
Devi osservarli x vedere se si accoppiano.
Comunque è bene farla visitare da un Veterinario aviario.

Saluti Antonio
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
yleombre



Registrato: 20/03/13 21:09
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mer Mar 20, 2013 9:15 pm    Oggetto: unione di due cocorite Rispondi citando

sono nuova del forum....
ho due cocorite.... maschio e femmina... devo metterli insieme perchè la femmina l'avevo già con un altro maschio che è morto.... le ho comprato un altro maschio ma appena lo metto nella gabbia con lei, lo inizia a beccare e ad attaccare violentemente... non so come fare... ho letto che dovevo metterli in due gabbie divise per circa un mese e poi riprovare a metterle insieme... ma niente.. continua ad attaccarlo....
come devo fare?
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
yleombre



Registrato: 20/03/13 21:09
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mer Mar 20, 2013 9:22 pm    Oggetto: unione di due cocorite Rispondi citando

sono nuova del forum... ho due cocorite, maschio e femmina, devo metterli insieme perchè avevo gia una coppia di cui è morto il maschio, e allora ho comprato un nuovo compragno alla femmina....
ma appena lo metto in gabbia con lei, lo attacca violentemente con il becco.. come devo fare? ho letto che bisogna metterli in due gabbie divise per un mese e poi provare a riunirli... ma non è cambiato nient... lo attacca sempre!
come faccio?
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
El Rescador



Registrato: 06/10/07 11:14
Messaggi: 24
Località: Emilia Romagna

MessaggioInviato: Gio Mar 21, 2013 3:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sei sicura che siano maschio e femmina? Immagino di si, comunque ricordo che il maschio ha la cera di colore azzurro e la femmina di colore bruno.

Ad ogni modo, non mi preoccuperei troppo. E' probabile che la femmina ci metta un po' ad accettare il nuovo maschio perchè aveva già un "suo" maschio in precedenza.
Ci vorrà un po' di tempo ma vedrai che poi accetterà anche il nuovo compagno.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Psittacidi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Forumer.it © 2015